Il calore specifico di una sostanza esprime la quantità di calore
necessaria per elevarne di 1°C la temperatura di un'unità di massa.

Calori specifici in J/(kg·°C) e cal/(g·°C)   [1 cal = 4.1868 J]
a 20 °C e 1 atm, se non altrimenti indicato (valori medi)
Oro                      129  0.031
Piombo                   129  0.031
Mercurio                 139  0.033
Argento                  239  0.057
Stagno                   239  0.057
Bronzo                   380  0.091
Ottone                   380  0.091
Rame                     385  0.092
Ferro                    450  0.108
Acciaio                  510  0.12
Zolfo                    732  0.175
Alluminio                904  0.216

Porcellana               750  0.18
Cemento                  754  0.18
Mattoni                  795  0.19
Vetro                    795  0.19
Pyrex                    840  0.20
Sabbia asciutta          840  0.20
Marmo, pietre            900  0.21
Polistirolo             1260  0.30
Zucchero                1260  0.30
Cartone                 1340  0.32
Terra                   1470  0.35
Bachelite               1470  0.35
Cuoio                   1490  0.36
Gomma                   1700  0.42
Sughero                 2100  0.50
Legno di quercia        2400  0.57
Legno di pino           2720  0.57
Cera                    3430  0.82
Mela                    3600  0.87

Aria immobile           1005  0.24
Azoto                   1038  0.248
Ossigeno                 917  0.291
Olio lubrificante       1850  0.443
Petrolio                1900  0.455
Vapore d'acqua (100 °C) 1940  0.464 
Ghiaccio (0 °C)         2040  0.488 
Olio d'oliva            2090  0.499
Benzina                 2240  0.536
Acqua di mare           3925  0.95
Acqua                   4180  1.00
Acqua (0 °C)            4218  1.01
Idrogeno               14280  3.397

 
A maggiore calore specifico (e maggiore densità) corrisponde maggiore capacità
termica [J/°C], ossia maggiore quantità di calore necessaria per innalzare di
un grado la temperatura.
altro