0   Definizioni, informazioni, … sono in gran parte recuperate (a partire dal 1999) da varie fonti accessibili via Internet o da altre fonti "informatiche" freeware; per molti lemmi sono state riviste e, in modo più o meno consistente, riscritte; la revisione è tuttora in corso: solo una parte delle definizioni è stata rivista (vi sono ancora errori e imprecisioni, come del resto si trovano nei dizionari cartacei, anche "famosi"). Le, eventuali, date di morte dei personaggi citati dovrebbero essere aggiornate al luglio 2009; il numero degli abitanti delle località riportate quando è stato aggiornato riporta a fianco anche la data dell'aggiornamento (vedi sotto come cercare aggiornamenti). Correzioni e osservazioni critiche possono essere segnalate via e-mail: una revisione collettiva rende l'oggetto più attendibile, e più condiviso.
Lo strumento vuole essere di consultazione rapida; contiene link ad approfondimenti presenti nello stesso sito. Per approfondimenti e aggiornamenti di alcuni argomenti si suggerisce il riferimento a Wikipedia (versione inglese per i temi generali, versione italiana per gli aspetti locali). Per cercare aggiornamenti ad esempio su Bonàtti Walter basta mettere come indirizzo in qualunque browser en.wikipedia.org/wiki/Bonàtti (e poi eventualmente cliccare, nella pagina che appare, Search for … in existing articles). Il materiale presente qui e tutto il materiale presente nel nostro sito è liberamente utilizzabile, basta che non venga riprodotto e impiegato per fini commerciali. Nel caso, invece, si utilizzi materiale dai siti "wikipedia" si consultino le note sui "diritti e doveri degli utenti" ivi presenti.
1   L'ordinamento delle voci è di tipo "informatico", ossia gli spazi bianchi vengono presi in considerazione: a differenza di altri dizionari, "abaco", "ala" e "a latere" sono nell'ordine: "a latere", "abaco", "ala".
2   Le informazioni (storiche, geografiche, …) sono aggiornate al 1999, ma molte sono state ulteriormente aggiornate [e man mano altre lo saranno; dal contesto in genere si capisce quando la voce è stata ulteriormente aggiornata].  Nella scrittura dei numeri in molti casi il "." viene usato per evidenziare migliaia, milioni, miliardi (come si fa spesso in Italia, in ambito economico); in altri è usato (come si fa in genere in ambito scientifico) come separatore tra parte intera e parte frazionaria, in alternativa a ","; dal contesto si capisce in quale modo è stato impiegato.
3   Cliccando su   +   si accede ad eventuali approfondimenti o immagini
4    X  indica la traduzione in Inglese (le indicazioni sf., sm. e sn. si riferiscono al termine italiano oggetto della traduzione, non alla classificazione in Inglese dei nomi per sesso, su cui, per altro, esistono pareri contrastanti)
5    @  indica l'etimologia
6   ~ indica un (circa, e in qualche contesto) "sinonimo"
7   <> indica (in genere) un "contrario"
8   Cliccando su  →  si attiva il rinvio alla voce indicata; "=>" (a meno che non sia sottolineato) rappresenta un rinvio non cliccabile.
9   Non si è prevista una ricerca automatica delle parole, ma uno scorrimento (con mouse o tastiera) dei diversi file in cui si articola il dizionario, in modo da simulare l'uso di un usuale dizionario cartaceo (esaminare una voce dando un'occhiata anche alle voci vicine, cercare una voce sulla cui ortografia si ha qualche incertezza, …).  Comunque si può usare il "Trova" [Ctrl+F] del browser: ad es. cercando, nel file giusto, "\odi" il browser si posiziona nella zona in cui incominciano le parole inizianti per "odi" (se si cerca una parola completa occorre prestare attenzione al fatto che spesso le voci sono scritte con l'accento: se non si trova una parola occorre provare a cercarla scrivendo la vocale su cui cade l'accento con l'accento, e mettendo quello giusto; mettendo solo le prime lettere, comunque, si arriva in genere nella zona della voce cercata).
10   Se si vuole costruire un rimando ad una voce del dizionario (ad es. alla voce "àbaco") puoi guardare il sorgente della pagina html, scorrendolo fino alla voce che interessa  (<A NAME="a171"></A><br>\<b>àbaco, sm.</b>)  e quindi mettere un link che indirizzi al punto preciso della pagina (<a href=a1.htm#a170a>abaco</a>).