indice       <<< 

\y, Y Lettera dell'alfabeto greco e latino e di alcuni alfabeti stranieri moderni. In italiano è usata solo in latinismi, grecismi e forestierismi. La lettera Y può assumere il valore di I vocale oppure di I semiconsonante. 
In fisica y indica l'ammettenza acustica. 
In fisica Y indica l'ammettenza elettrica. 
In biologia Y indica uno dei due cromosomi sessuali. 
In chimica Y è il simbolo dell'elemento della tavola periodica chiamato ittrio. 
In matematica y indica, spesso, una variabile dipendente di una funzione ad 1 input ed 1 output o l'ordinata di una terna cartesiana. 

\Yaan Città (274.000 ab.) della Cina, nella provincia di Sichuan. 

\yacht, sm. invar. Panfilo. ~ barca. 
 X   sm. invar. yacht. 

\yacht-club, sm. invar. Circolo nautico. ~ circolo velico, marina. 

\yachting, sm. invar. La navigazione da diporto. ~ velismo. 

\Yagoua Città (225.000 ab.) del Camerun, al confine con il Ciad, sul fiume Logone. Capoluogo del dipartimento di Mayo-Danaï. 

\yahoo Nel linguaggio informatico è il nome di un motore di ricerca delle risorse presenti in Internet. 

\Yajurveda => "Veda" 

\yàk, sm. Mammifero (PoŰphagus mutus) della famiglia dei Bovidi e dell'ordine degli Artiodattili. Lungo oltre 3 m, presenta lunghe corna e folto mantello di colore marrone scuro sulle spalle e sui fianchi. Vegetariano, vive sugli altipiani del Tibet, sino a 6.000 m di altitudine. È una specie in via di estinzione. Prezioso animale da soma, per la sua robustezza. Produce latte ad alto valore nutrizionale e una carne pregiata, se consumata secca o arrosto. La pelle viene conciata e il pelo utilizzato per la fabbricazione di tessuti e corde.   +     +  
 X   sm. yak. 

\Yala Città (73.000 ab.) della Thailandia, sul fiume Pattani. Capoluogo della provincia omonima. 

\Yale Una delle maggiori università degli Stati Uniti con sede a New Haven nel Connecticut. Fondata nel 1701 deriva il nome dal fondatore Elihu Yale (1648-1721) ufficiale inglese che fece la prima donazione di libri e monete. 

\Yalongjiang Fiume (1.187 km) della Cina sudoccidentale. Nasce dai monti Bayan Kara e confluisce nel fiume Chang Jiang. 

\Yalow, Rosalyn Sussman (New York 1921-) Medico statunitense. Realizzò nuove tecniche per il dosaggio ormonale e nel 1977 fu insignita del premio Nobel. 

\Yalu Fiume (790 km) dell'Asia orientale. Nasce dai monti Changpay e sfocia nel mar Giallo. 

\Yamagata Città (249.000 ab.) del Giappone, nell'isola di Honshu, sul fiume Mogami. Capoluogo della prefettura omonima. 

\Yamaguchi Città (129.000 ab.) del Giappone, all'estremità sudoccidentale dell'isola di Honshu. Capoluogo della prefettura omonima. 

\Yamamoto, Isoroku (Nagaoka 1884-isole Salomone 1943) Ammiraglio giapponese. Durante la seconda guerra mondiale, quale comandante della flotta, progettò l'attacco a Pearl Harbor e guidò numerose spedizioni vincenti nel Pacifico. Durante un trasferimento aereo fu abbattuto dagli americani. 

\Yamanashi Prefettura (862.000 ab.) del Giappone, sull'isola di Honshu. Capoluogo Kofu. 

\Yamato Città (195.000 ab.) del Giappone, nella prefettura di Kanagawa. 

\Yamoussoukro Città (120.000 ab.), capitale della Costa d'Avorio. Vi si trova una grandiosa cattedrale simile a quella di San Pietro a Roma. 

\Yamuna Fiume (1.376 km) dell'India, che scorre nell'Uttar Pradesh e nel Punjab. Confluisce nel Gange. 

\Yá˝es de la Almedina, Fernando (Attivo fine del XV sec.-inizio del XVI sec.) Pittore spagnolo. Tra le opere Resurrezione di Cristo (1506-1514, Valencia, Cattedrale) e Vita della Vergine (1506-1514, Valencia, Cattedrale). 

\yang, sm. invar. Nel taoismo, una delle due energie primarie opposte e complementari corrispondente al principio maschile e positivo. 

\Yang, Chen Ning (Hefei, Anhui 1922-) Fisico cinese. Compì importanti studi sulle particelle elementari e nel 1957, per le ricerche sulla legge della parità svolte in collaborazione con T. D. Lee, fu insignito del premio Nobel. 

\Yanggang Provincia (570.000 ab.) della Corea del Nord, al confine con la Cina. Capoluogo Hyesan. 

\Yangquan Città (477.000 ab.) della Cina, nella provincia di Shanxi. 

\Yangzhou Città (302.000 ab.) della Cina, nella provincia di Jiangsu. 

\Yanji Città (177.000 ab.) della Cina, presso il confine con la Corea del Nord, nella provincia di Jilin. 

\yankee, sm. e sf. invar. 1 Soprannome dato agli americani dagli inglesi durante la rivoluzione. 2 Soprannome dato ai nordisti dai sudisti durante la guerra di secessione. 3 Americano degli Stati Uniti. ~ statunitense. 

\Yantai Città (385.000 ab.) della Cina, nella provincia di Shandong. 

\Yao Città (278.000 ab.) del Giappone, nella prefettura di Osaka. 

\Yaoundé Città (776.000 ab.), capitale del Camerun. Capoluogo del dipartimento di Mfoundi e della provincia del Centro. Mercato di prodotti agricoli della regione (caffè e cacao). Le principali industrie sono quelle tessili, chimiche, alimentari, del tabacco, del legno e della carta. Sede di un'università. 

\Yap Gruppo di isole degli stati federati della Micronesia, nel settore occidentale delle Isole Caroline. 

\Yapen Isola dell'Indonesia, situata all'imbocco della baia dell'Irian. Fa parte dell'arcipelago omonimo. 

\Yaracuy Stato (412.000 ab.) del Venezuela settentrionale, capitale San Felipe. 

\yard, sm. invar. Misura lineare (che non fa parte del Sistema Internazionale) usata nei paesi di lingua inglese pari a 91.44 cm (ovvero a 3 piedi, o a 36 pollici). È stata definita in questo modo nel 1959, come via di mezzo tra le divese unitÓ fino allora usate. 

\yatagan, sm. invar. Sciabola tipica dei paesi musulmani, soprattutto della Turchia, in uso nel passato. 

\Yatenga Provincia (537.000 ab.) del Burkina Faso, capoluogo Ouahigouya. 

\Yavari Fiume (1.000 km) dell'America Meridionale. Nasce dalla Serra do Divisor e confluisce nel Rio delle Amazzoni. 

\Yazd Città (275.000 ab.) dell'Iran, capoluogo della provincia omonima. 

\Yb Simbolo chimico dell'itterbio. 

\YCI Sigla di Yacht Club Italiano. 

\Yd Sigla di yard (unità di misura). 

\Yeats, William Butler (Sandymount 1865-Roquebrune-Cap-Martin 1939) Scrittore irlandese. Considerato il maggior poeta moderno di lingua inglese, fu anche autore di drammi teatrali. Attratto da teosofia e occultismo, nella sua poesia si sente una spiccata tendenza al simbolismo magico, al sovrannaturale e all'irrazionale che traspare attraverso un linguaggio tuttavia essenziale. Temi a lui cari sono i motivi della tradizione folcloristica celtica. Tra le opere vi sono Il vento tra le canne (1899), L'elmo verde (1910), ResponsabilitÓ (1914), La torre (1928), La scala a chiocciola e altre poesie (1929) e i drammi La contessa Cathleen (1892) e Deirdre (1904). Ebbe il premio Nobel nel 1923. 

\Yellowknife Centro del Canada (12.00 ab.), capoluogo dei Territori del nord-ovest, sul Gran Lago degli Schiavi. Giacimenti di oro e argento. 

\Yellowstone Fiume (1.080 km) degli USA. Nasce dal settore centrale delle Montagne Rocciose, nel Wyoming, e confluisce nel fiume Missouri, dopo aver formato il lago omonimo. Attraversa il Montana e il North Dakota. L'area circostante il suo corso superiore costituisce il famoso parco nazionale di Yellowstone, ricco di vulcani di fango, geyser, foreste pietrificate, laghi, corsi d'acqua e cascate. 

\Yellowstone National Park Parco nazionale americano tra i più grandi del mondo (ca. 8.985 Km). È situato nelle Montagne Rocciose, su di un altopiano di origine vulcanica ed è ricco di sorgenti termali e geyser. 

\Yemen Repubblica dell'Asia anteriore, nella Penisola Arabica; confina a nord con l'Arabia Saudita, a est con l'Oman e si affaccia a sud sul golfo di Aden e a ovest sul mar Rosso. 
All'attuale repubblica, nata nel 1990 dalla fusione dell'ex repubblica araba dello Yemen con l'ex repubblica democratica popolare dello Yemen, appartengono anche le isole Socotra, Perim e Kamaran, mentre sono rivendicate le isole Kuria Muria. 
Gran parte del territorio è costituito da un vasto altopiano, alto in media 2.000 m, che va digradando dolcemente verso il deserto arabico. Nel versante orientale l'altopiano si presenta solcato da alcune valli, come quella dell'uadi Al Masilah, assai profonda, e scende piuttosto scosceso verso la costa. Più ampia è la fascia costiera occidentale, la Tihamah, pianeggiante e solo a tratti collinosa. 
Nella zona dell'altopiano il clima è piuttosto temperato e gradevole nel periodo estivo, e più freddi sono gli inverni. Le precipitazioni sono abbondanti, in prevalenza nei mesi estivi; nel versante occidentale il clima è afoso in tutte le stagioni, con temperature elevate; nella fascia costiera orientale il clima è invece caldo e secco, con precipitazioni estive assai scarse. 
È proprio la carenza di precipitazioni sufficienti all'origine della mancanza di un'idrografia permanente. 
La capitale dello Yemen è San'a, splendida città ricca di storia e di arte, all'interno del paese; Ta'izz, sempre sull'altopiano, è invece un notevole centro commerciale. 
Aden, sul golfo omonimo, è il maggior centro industriale e commerciale del paese. Altre città di rilievo sono Al Mukalla e Hodeida. 
Nella zona occidentale del paese, l'agricoltura e l'allevamento sono ancora piuttosto importanti, anche se condotti con metodi ormai inadeguati. 
La cerealicoltura è praticata sull'altopiano, insieme alla coltura della patata e di alcuni prodotti ortofrutticoli; nelle zone di montagna importante è la coltivazione del caffè di notevole qualità. 
Varie colture industriali vengono invece praticate lungo la fascia costiera, come cotone, tabacco, canna da zucchero. 
Notevole è il patrimonio zootecnico, in particolare ovini (astrakan) e caprini, ma anche un numero discreto di bovini e asini. 
Sviluppata è anche la pesca, i cui prodotti, salati o essiccati, vengono esportati in notevoli quantità. 
Il sottosuolo fornisce buone quantità di petrolio nelle regioni settentrionali. Una raffineria è operante a Marib, altre ad Al Salip e Aden, ed è in costruzione un oleodotto di 440 km. 
Le industrie sono ancora piuttosto modeste e limitate fondamentalmente al settore tessile (cotonifici), a manifatture di tabacchi, conservifici e cementifici. 
STORIA Nel I millennio a. C. vari regni si sviluppano nell'Arabia del sud, tra i quali quello di Saba e di Hadramaut. Nel VI sec. d. C. la regione è occupata dagli etiopi e quindi dai persi sassanidi. 
Dopo il 628 lo Yemen diventa una provincia dell'impero musulmano. Nel 893 gli imam zayditi, che professano uno sciismo moderato, diventano i padroni del paese nel quale la loro dinastia si perpetua fino al 1962. Tra il 1517 e il 1538 gli ottomani si impadroniscono delle pianure costiere e di Aden. Nel 1839 gli inglesi conquistano Aden e stabiliscono un loro protettorato sul sud dello Yemen. Nel 1871 gli ottomani organizzano, dopo la conquista di Sanaa, il vilayet dello Yemen. Nel 1920 viene riconosciuta l'indipendenza del regno governato dagli imam zayditi. Dal 1959 al 1963 Aden e la maggior parte dei sultanati del protettorato britannico di Aden formano la federazione dell'Arabia del sud. Questa ottiene nel 1967 l'indipendenza. 
Repubblica araba dello Yemen, o Yemen del Nord 
Nel 1962 viene proclamata la repubblica a seguito di un colpo di stato. Tra il 1962 e il 1970 la guerra civile oppone i realisti, sostenuti dall'Arabia Saudita, ai repubblicani, sostenuti dall'Egitto. A partire dal 1972 scoppiano sporadicamente scontri alla frontiera dei due Yemen. Nel 1974 il colonnello Ibrahìm al Hamdì prende il potere e giunge a stabilire il potere del governo centrale su tutto lo Yemen settentrionale. Nel 1977 viene assassinato. L'anno successivo diventa presidente della repubblica Alì Abdallaha al-Salih. Nel 1979 viene avviato un processo di unificazione. 
Repubblica popolare e democratica dello Yemen, o Yemen del Sud 
Nel 1970 Alì Rubayyi, al potere dal 1969, instaura una repubblica democratica e popolare dotata di una costituzione marxista-leninista. Nel 1978 viene assassinato. Dal 1978 al 1986 Alì Nasir Muhammad, primo ministro, assume a partire dal 1980 la presidenza del partito e quella dello stato. Nel 1986 viene deposto da Abu Bakr al-Áttas che prende il potere. 
A seguito di accordi firmati nel 1988 e nel 1989 tra i due Yemen, nel 1990 viene proclamata l'unificazione del paese. La repubblica dello Yemen, appena creata, ha per presidente Alì Abdallaha al Salih. Ma ben presto scoppiano tra il nord e il sud tensioni che degenerano nel 1994 in una guerra civile (vinta dai nordisti) che mette in pericolo l'unità del paese. 
Abitanti-14.500.000 
Superficie-527.968 km2 
Densità-27,5 ab./km2 
Capitale-San'a 
Governo-Repubblica presidenziale 
Moneta-Riyal yemenita e dinaro yemenita 
Lingua-Arabo 
Religione-Musulmana 

\yemenìta, agg., sm. e sf. agg. Dello Yemen. 
sm. e sf. Nativo o abitante dello Yemen. 

\yen, sm. invar. Unità monetaria del Giappone. 

\yeoman, sm. invar. 1 In Inghilterra, piccolo proprietario terriero non nobile. 2 Chi, pur senza appartenere alla nobiltà, presta servizio alle dipendenze della Corona. 

\Yeosu Città (172.000 ab.) della Corea del Sud, sullo stretto di Corea, nella provincia di Gyeongsang. 

\Yerma Dramma di F. García Lorca (1935). 

\Yersin, Alexandre John-Emile (Morges 1863-Annam 1943) Medico e batteriologo svizzero. Lavorò presso l'istituto Pasteur ove scoprì assieme a Roux la tossina difteritica. Isolò a Hong Kong il bacillo della peste bubbonica (Pasteurella pestis), contemporaneamente a S. Kitasato. Si occupò anche di botanica, promuovendo la coltivazione dell'albero della gomma in Indocina francese e studiando l'adattamento al clima dell'albero della china. 

\yersiniòsi, sf. Gruppo di malattie provocate dai germi del genere Yersinia

\Yesilirmak Fiume (468 km) della Turchia, nell'Anatolia nordorientale. Nasce dal Kizil Dag e sfocia nel mar Nero. 

\yes-man, sm. invar. Esecutore, persona servile. ~ burattino. 

\yèti, sm. invar. Uomo leggendario di dimensioni gigantesche che vivrebbe sulle montagne dell'Himalaya. ~ abominevole uomo delle nevi. 

\Yibin Città (180.000 ab.) della Cina, nella provincia di Sichuan, sul fiume Chang Jiang. 

\yiddish, sm. invar. Lingua parlata dagli ebrei ashkenaziti. Scritta in ebraico, si presenta come una varietà di tedesco, ricca di numerose parole ebraiche, aramaniche e slave. Nata dagli ebrei emigrati in Renania e Mosella, divenne lingua d'uso comune delle comunità ebraiche comprese tra Olanda e Russia e successivamente in USA e in Israele. Esiste una letteratura yiddish che nei primi secoli (dal XIII al XVIII) fu di tipo popolare e a carattere religioso. A questo periodo risalgono racconti epici di personaggi biblici (Schmuelbuch, XIV sec.), raccolte di parabole e aneddoti (Zenau-Rena, XVI-XVII sec.), racconti moraleggianti, libri di preghiera ecc. Una vera fioritura si ebbe a partire dal XVIII sec. quando, a causa della rinascita religiosa, la letteratura divenne il mezzo espressivo della cultura ebraica europea dividendosi in due correnti, la razionalistica, legata al movimento per l'emancipazione politica degli ebrei, e la chassidica che produsse racconti leggendari di ispirazione religiosa raccolti successivamente da Martin Bubur (1878-1916). I principali autori sono Mendele Moicher Sfurim (1837-1917), Yizchak Leib Perez (1851-1915) e Shalom Alekem (1859-1916), che scrissero dei ghetti dell'Europa centrale. Nel XIX sec. la maggiore produzione letteraria si ebbe in Unione Sovietica e negli USA, unico paese ancora letterariamente attivo. Qui hanno raggiunto fama internazionale autori come Shalom Asch (1880-1957), Josef Opotoshu (1887-1954) e Isaac Singer, premio Nobel per la letteratura (1978). 

\Yimou, Zhang (Xi'an, Shaanxi 1951-) Regista cinematografico cinese. Diresse Lanterne rosse (1991), La storia di Qiu Ju (1992) e Vivere (1994). 

\yin, sm. invar. Nel taoismo, una delle due energie primarie opposte e complementari corrispondente al principio femminile e negativo. 

\Yinchuan Città (576.000 ab.) della Cina, sul fiume Huang He. Capoluogo della regione autonoma di Ningsia-Hui. 

\Yingkou Città (422.000 ab.) della Cina, sul golfo di Liaodong, nella provincia di Liaoning. 

\Yining Città (120.000 ab.) della Cina, sul fiume Ili, nella regione autonoma di Xinjiang Uygur. 

\yin-yang, sm. invar. Nella filosofia cinese, in particolare nel taoismo, nome delle due opposte energie primarie dell'universo. Lo yin è il simbolo del femminile, lo yang del maschile. 

\YMCA Sigla di Young Men's Christian Association (associazione cristiana dei giovani). 

\yòga, agg. e sm. invar. agg. invar. Dello yoga. 
sm. invar. 1 Sistema religioso e filosofico indiano. 2 Insieme di esercizi ginnici e respiratori basati sulle tecniche dello yoga. 
Sistema filosofico indiano, la cui codifica è attribuita al filosofo indiano Patanjali (Yogasutra, II-V sec.), che ha come scopo la completa autodisciplina del corpo e il dominio delle forze spirituali per il raggiungimento della pace e della conoscenza. Per mezzo di esercizi fisici, di particolari posizioni (asana), del controllo del respiro e della riduzione dell'attività sensoriale, attraverso otto gradi, conduce all'estasi mistica (samadhi) in cui spirito e materia sono separati. 

\yogin, sm. invar. Chi pratica lo yoga. 

\yògurt, sm. invar. Alimento ottenuto mescolando al latte colonie di fermenti lattici che lo fanno coagulare. 
 X   sm. invar. yoghourt. 

\yogurtièra, sf. Piccolo elettrodomestico per preparare in casa lo yogurt usando latte e yogurt prodotto industrialmente. 

\Yogyakarta Città (412.000 ab.) della Cina, sull'isola di Giava. Capoluogo della provincia omonima. 

\Yokadouma Città (53.000 ab.) del Camerun, capoluogo del dipartimento di Boumba e Ngoko. 

\Yokkaichi Città (274.000 ab.) del Giappone, nel settore meridionale dell'isola di Honshu, nella prefettura di Mie. 

\Yokohama Città (3.220.000 ab.) del Giappone, nel settore sudorientale dell'isola di Honshu, nella baia di Tokio. Capoluogo della prefettura di Kanagawa. Porto del Giappone e fiorente centro commerciale. Le principali industrie presenti sono quelle siderurgiche, metallurgiche (alluminio), cantieristiche, meccaniche, petrolchimiche, alimentari e tessili. 

\Yokosuka Città (433.000 ab.) del Giappone, nel settore sudorientale dell'isola di Honshu, nella prefettura di Kanagawa. 

\yòle  →  "iole" 

\Yonago Città (131.000 ab.) del Giappone, nella prefettura di Tottori, sull'isola di Honshu. 

\Yonne Dipartimento (323.000 ab.) della Francia, nella Borgogna. Capoluogo Auxerre. Territorio formato dalle diramazioni dei monti del Morvan, dalle colline dell'Auxerrois e dalla pianura attraversata dal fiume Yonne. L'agricoltura produce ortaggi, uva, frutta e cereali. Sviluppato l'allevamento. Le principali industrie presenti sono quelle alimentari, meccaniche, metallurgiche, conciarie e dell'abbigliamento. Centri principali sono: Avallon, Chablis, Sens. 

\York (Australia) Promontorio dell'Australia settentrionale, nello stretto di Torres. 

\York (Gran Bretagna) Città della Gran Bretagna (100.000 ab.) nella contea del North Yorkshire (Inghilterra), posta sul fiume Ouse. Centro commerciale e turistico, ha industrie metalmeccaniche, chimiche, conciarie, tessili, dell'abbigliamento, alimentari e dolciarie. Di origine celtica, fu castrum (I sec.) e poi colonia romana (II sec.). Capitale del regno sassone (V sec.), nel medioevo fu centro di diffusione del cristianesimo. Fu conquistata dai danesi (867), che la fecero capitale col nome Yorvik. Conserva la cittadella medievale, cinta da mura (XIV sec.) e con edifici civili e religiosi di notevole importanza artistica, tra cui la cattedrale gotica di Saint Peter (1291-1405). 
Casa di York 
Famiglia nobile inglese discendente da Edoardo III. Il pronipote di questi, Riccardo duca di York contese il trono a Enrico VI Lancaster, dando il via alla guerra delle Due Rose. Le contese ebbero fine con il matrimonio tra Enrico VII e la figlia di Edoardo IV. 

\York, Susannah (Londra 1941-) Attrice inglese di cinema e teatro. Deve la sua fama internazionale a l'interpretazione di Tom Jones (1963). Apparve successivamente in Images (1972), L'australiano (1978), Superman II (1980) e Piccolo grande amore (1993). 

\Yorke, Henry Vincent (Birmingham 1905-Londra 1973) Scrittore inglese. Noto anche con lo pseudonimo Henry Green, nei suoi libri di stile raffinato ha svolto una complessa analisi di temi di costume. Tra le opere, CecitÓ (1926), Al party (1939) e Infatuazione (1952). 

\Yorkshire (North) Contea (721.000 ab.) della Gran Bretagna, nell'Inghilterra settentrionale. Capoluogo Northallerton. 

\Yorkshire (South) Contea (1.306.000 ab.) della Gran Bretagna, nell'Inghilterra settentrionale. Capoluogo Barnsley. 

\Yorkshire (West) Contea (2.101.000 ab.) della Gran Bretagna, nell'Inghilterra settentrionale. Capoluogo Wakefield. 

\yorkshire terrier, sm. invar. Originario dell'Inghilterra, è un cane da compagnia molto affettuoso. 

\Youmans, Vincent (New York 1889-Denver 1946) Compositore statunitense di musica leggera. Tra le opere, No, No, Nanette (1925, commedia musicale). 

\Young, Owen D. (Van Homesville 1874-Saint Augustine 1962) Finanziere e politico statunitense. Nel 1929 ideò l'omonimo piano per il pagamento delle riparazioni di guerra per la Germania. 

\Young, ségno di Presenza di un carcinoma prostatico. 

\Young, Terence (Shangai 1915-Cannes 1994) Regista cinematografico inglese, divenuto celebre con i film di James Bond: Agente 007, licenza di uccidere (1962) e Dalla Russia con amore (1963). 

\Young, Thomas (Milverton 1773-Londra 1829) Fisico e medico inglese. Compì importanti studi di ottica e fisiologia, contribuendo alla teoria ondulatoria della luce.  Vedi il capitolo 32 qui:   +  .

\Youngstown Città (116.000 ab.) degli USA, nello stato dell'Ohio, sul fiume Mahoning. 

\Yourcenar, Marguerite (Bruxelles 1903-Mount Desert, Maine 1987) Pseudonimo della scrittrice belga Marguerite de Crayencour. Nel 1980, fu la prima donna a essere ammessa all'Academie Francaise. Dotata di una raffinata narrativa, nelle sue opere traspose il fascino dell'Oriente e della mitologia greca visti in un'ottica moderna, oltre alle esperienze autobiografiche e alla ricerca delle argomentazioni per la comprensione del comportamento umano. Tra le opere, Alexis o il trattato della lotta vana (1929), il suo primo romanzo, La moneta del sogno (1934), Memorie di Adriano (1951), Mishima o la visione del vuoto (1980), Come l'acqua che scorre (1982) e la trilogia autobiografica Il labirinto del mondo (1974), che comprende Care memorie, Archivi del Nord (1977) e Davvero l'eternitÓ (1980). 

\yo-yo, sm. invar. Giocattolo costituito da una rotella su cui è avvolto uno spago che si lega poi al dito del giocatore; questo deve lasciare cadere la rotella la quale, per inerzia, tende a riavvolgersi lungo lo spago. 
 @   ingl. yo-yo

\Yozgat Città (51.000 ab.) della Turchia, capoluogo della provincia omonima. 

\Ypres, bàttaglie di Battaglie avvenute durante la prima guerra mondiale nella zona di Ypres tra l'esercito britannico e quello tedesco. 

\Ypsilanti, Alexandros (Kiev 1792-Vienna 1828) Politico greco. Nel 1821, quale capo dell'Eteria, guidò un'armata di volontari in Romania per appoggiare l'insurrezione greca antiturca. La Santa Alleanza lo sconfessò ed egli, battuto dai turchi, riparò in Austria. 

\Yuan Jiang Fiume (800 km) della Cina. Nasce nella provincia di Guizhou e sfocia nel bacino di Dongting. 

\Yucatán (canale) Braccio di mare tra la penisola omonima e l'isola di Cuba. Collega il golfo del Messico con il mar delle Antille. 

\Yucatán (penisola) Penisola che separa il golfo del Messico dal mar delle Antille. Politicamente è ripartito tra gli stati del Messico, Belize e Guatemala. Il canale omonimo lo separa dall'isola di Cuba. Territorio prevalentemente pianeggiante (ricoperto da foreste), con coste basse e sabbiose. Fu centro della civiltà Maya della quale rimangono numerose testimonianze. 

\Yucatán (stato) Stato (1·363·000 ab.) del Messico, situato nella parte settentrionale della penisola omonima. Capitale Mérida. 

\yucca, sf. Fibra tessile ricavata da alcune specie di piante omonime. 

\Yukawa, Hideki (Tokyo 1907-Kyoto 1981) Fisico giapponese. Compì importanti studi sulle particelle elementari e nel 1935 teorizzò l'esistenza di una particella che chiamò mesone, teoria la cui conferma giunse solo qualche anno dopo. Nel 1949 fu insignito del premio Nobel. 

\Yukon Fiume (2·897 km) dell'America Settentrionale. Nasce dal lago Marsh nello Yukon meridionale e si forma dall'unione dei fiumi Lewes e Pelly, in Canada. Lungo il suo percorso, verso nord, è interrotto da rapide sfruttate per la produzione di energia idroelettrica; bagna Whitehorse e si dirige verso Dawson con l'apporto del Klondike. In Alaska riceve le acque del Porcupine, del Koyukuk e del Tanana e, dopo aver attraversato la regione centrale dello stato, fra la catena dell'Alaska e la Brooks Range, sfocia nel mar di Bering. Il fiume è navigabile da Whitehorse alla foce, da maggio a ottobre. Durante la corsa all'oro alla fine dell'Ottocento, divenne la principale via di comunicazione e commerciale; oggi ha perduto gran parte della sua importanza. 
Yukon 
Territorio del Canada nordoccidentale, al confine con l'Alaska. Capoluogo Whitehorse. 

\Yumen Città (158·000 ab.) della Cina, nella provincia di Gansu, sul fiume Shule. 

\Yunlin Città (753·000 ab.) di Taiwan, nella contea omonima. 

\Yunnan Provincia della Cina (400·000 km2, 37·000·000 ab.) con capoluogo Kunming, confinante con la Birmania a ovest e con il Laos e il Vietnam a sud. Il territorio, prevalentemente montuoso, è caratterizzato da un altopiano con un'altezza media di 1.900 m ed è solcato da profonde valli, tra cui quelle del Fiume Rosso, del Mekong, del Salween e dello Yangtze Kiang. Sono coltivati riso, mais, orzo, frumento, legumi, canna da zucchero, tabacco, caffè, tè, cotone e caucciù. Presenta giacimenti di ferro, stagno, rame, zinco, piombo, fosfati, salgemma e carbone che alimentano industrie siderurgiche, metallurgiche e chimiche. 

\yuppie, agg. e sm. invar. Di giovane professionista che ha raggiunto o vuol raggiungere il successo economico con l'efficienza e l'attivismo. ~ carrierista. 

\yuppìsmo, sm. Tendenza, ideologia, comportamento dello yuppie. 

\Yvelines Dipartimento (1·307·000 ab.) della Francia, nella zona occidentale dell'Île-de-France, attraversato dalla Senna. Capoluogo Versailles. 

\YWCA Sigla di Young Women's Christian association (associazione cristiana delle giovani). 

  indice     >>>