(1) "Domenica scorsa Mario non è andato alla partita" fornisce un'informazione solo su che cosa ha fatto domenica Mario o ci comunica anche qualche altra informazione?
(2) In una corsa Luisa arriva ultima; se poi dice agli amici "non sono riuscita a vincere" è sincera?
(3) Giovanni Ŕ un bambino piccolo. Se sua madre ci dice "oggi Giovanni non Ŕ caduto" che cosa ci vuole far sapere su quello che accadeva negli altri giorni?
Nel linguaggio quotidiano le informazioni che vengono fornite non sono tutte racchiuse nelle frasi che vengono dette.
Questo accade anche nella descrizione delle regole per lo svolgimento di un gioco da tavola? Perché?

(1)  La frase ci fa capire anche che Mario va (quasi) sempre a vedere la partita allo stadio.
(2)  È vero che Luisa non è risucita a vincere, ma la sua frase ci farebbe intendere che è arrivata fra le prime: non è sicuramente sincera.  È vero che se i concorrenti fossero 100 e lei fosse arrivata 100-esima, il fatto che il suo numero d'ordine di arrivo N sia 100 e non 1 posso esprimerlo matematicamente con N > 1 (la traduzione di "non sono arrivata prima"), ma è come se dicessi che "la temperatura oggi non arriva a 20°" quando siano a 5°:  matematicamente è vero che 5 < 20, ma la matematica non basta, dobbiamo interpretare le informazioni che ci vengono fornite nel contesto in cui ci troviamo!
(3)  La mamma di Giovanni ci comunica, indirettamente, che Giovanni nei giorni precedenti era sempre caduto, altrimenti non averbbe detto "oggi …".

Nella descrizione delle regole di un gioco da tavola, invece, comunichiamo delle informazioni che devono essere comprese da tutti in modo certo, senza ambiguità; questo è necessario poiché dobbiamo via via saper procedere nel gioco con certezza.  Una cosa analoga accade nella descrizione di un programma per il computer o per il funzionamento di un qualunque automatismo: si tratta di indicare le cose che esso deve fare meccanicamente, non avendo la possibilitÓ di scegliere con un proprio cervello.

Gli insegnanti possono trovare approfondimenti qui e qui.