Un oggetto è sottoposto ad una forza di richiamo proporzionale alla sua distanza y (in una opportuna unità di misura) da una posizione fissata che rispetto al tempo x (in una opportuna unità di misura) è regolata dalla legge y"(x) = -3·y(x)+cos(2*x)  a causa della ulteriore presenza di una forza oscillante esterna.  Procedendo come suggerito qui ricava il grafico della soluzione e quello della relazione che lega y e la velocitÓ y' nel caso in cui y(0)=2, y'(0)=0.  Affronta lo stesso problema nel caso in cui la forza oscillante sia cos(sqrt(3)*x).