Fissate un anello sotto ad un tavolo e fatevi scorrere un filo da pesca a cui avete attaccato un piombino. Date un colpo al piombino e osservate come cambia la frequenza con cui oscilla se, facendo scorrere il filo, aumentate o diminuite la sua distanza dall'anello.  (1) Che cosa osservate?
Provate a lasciar dondolare il pendolo con un tratto di filo abbastanza lungo (tenete fermo il filo dopo che lo avete fatto girare pi volte all'interno dell'anello) e misurate quanto tempo impiega a fare 20 (o 30 o 40) oscillazioni. Ripetete l'esperimento con lo stesso numero di oscillazioni dopo che avete dimezzato la lunghezza del filo con cui tenete appeso il piombino (considerate come lunghezza la distanza dall'anello al centro del piombino).  (2) Come variato il tempo impiegato, ossia qual , approssimativamente, il rapporto tra il tempo impiegato prima e quello impiegato ora?  (3) Ripete l'esperimento con un'altra lunghezza iniziale del pendolo. Che cosa ottenete?  (4) Elevate al quadrato il rapporto ottenuto. Che cosa ottenete?