Sia M: {1,2}2→ R così definita: M(1,1) = 0, M(1,2) = –2, M(2,1) = 1/2, M(2,2) = 0. Se interpreto ogni punto (x,y) di una figura F del piano come vettore colonna e moltiplico la matrice M per sé stessa e poi per ognuno di tali vettori, la figura F' costituita dai punti rappresentati dai vettori colonna così ottenuti 
   (A)   coincide con F
(B)   è isometrica a F ma non trasformabile in F con un movimento piano
(C)   è trasformabile in F con un movimento piano ma può non coincidere con F
(D)   è simile ma non è isometrica a F
(E)   ha la stessa area ma non è isometrica a F
C
M = (   0    −2 )
1/2     0
M*M*(x ) = ( – 1     0 )(x ) = (– x ) : rotazione di 180°
y0     – 1y– y